Regolamento Viaggi 2020

Regolamento per la partecipazione a Viaggi e Gite

Articolo 1

La funzione del CRAL, nell’attività oggetto del presente Regolamento, è unicamente quella di portare a conoscenza degli Associati[1] le varie proposte selezionate da parte del Consiglio Direttivo del CRAL e quella di deliberare l’eventuale contributo alla partecipazione.

Ciò posto ne discende che ogni rapporto giuridico derivante dall’adesione alle proposte viene ad instaurarsi tra l’aderente ed il proponente (Agenzia Viaggi, Vettore, ecc.).

Il CRAL, pertanto, non può essere considerato responsabile o corresponsabile di alcuna conseguenza derivante dal viaggio o gita in generale.

L’adesione alle proposte, divulgate dal CRAL, implica la conoscenza e l’accettazione integrale del presente Regolamento per tutti i partecipanti.

Articolo 2

La partecipazione è aperta a tutti gli Associati e loro familiari.

Ai sensi dall’art. 6, c. 2 dello Statuto del CRAL  rientrano nella categoria “Familiari degli Associati”, il coniuge o il convivente more uxorio ed  i figli fiscalmente a carico fino al 26°  anno di età. Per i figli diversamente abili non ci sono limiti di età.

La partecipazione di eventuali altre persone (Aggregati) verrà di volta in volta valutata per ogni singola iniziativa.

Articolo 3

Alle adesioni vengono, di norma, assegnate le seguenti priorità:

  1. Associati
  2. Coniuge o convivente more uxorio e figli, così come meglio specificato all’art. 2
  3. Aggregati

In caso di pari priorità, il Presidente del CRAL, sentito il Consiglio Direttivo, darà precedenza a chi non abbia partecipato, nel corso dell’anno, a viaggi di una certa consistenza economica.

Articolo 4

I contributi sono deliberati di volta in volta dal Consiglio Direttivo o, su espressa delega, dal Presidente del CRAL, tenuto conto dell’importo richiesto dalle Agenzie Viaggi e dagli Operatori.

La contribuzione, applicata in percentuale, sarà maggiore per le iniziative rivolte alla partecipazione delle famiglie, per favorire una più ampia partecipazione di associati e famigliari, mentre per le altre iniziative sarà inversamente proporzionale al costo dell’iniziativa stessa (più costa l’iniziativa minore sarà il contributo).

I contributi si aggirano, di norma, salvo eventuali deroghe stabilite dal Consiglio Direttivo, nelle seguenti percentuali:

  • non più del 20% agli Associati
  • non più del 10% al coniuge o convivente more uxorio e figli, così come meglio specificato all’art. 2
  • nessun contributo agli Aggregati.

Su iniziativa del Consiglio Direttivo del CRAL, potrà essere superato il contributo del 10% nei confronti dei figli degli Associati fino all’età di 12 anni compiuti.

Il contributo massimo erogabile nell’arco dell’anno per l’Associato singolo sarà pari a € 500,00 e per l’Associato con nucleo familiare sarà di € 900,00.

Non sono ammesse altre forme di contributo.

 

Articolo 5

Nel caso di rinuncia, tassativamente comunicata per iscritto ai referenti del viaggio, viene applicata al rinunciatario la penale reclamata dall’Agenzia Viaggi, nonchè la refusione del contributo e di eventuali altri oneri subiti dal CRAL.

Le penali verranno di volta in volta indicate nelle condizioni di ogni viaggio e gita.

 

Norma transitoria

  1. Il presente Regolamento, approvato nella seduta del Consiglio Direttivo del 15 gennaio 2020, si intende in vigore dal 1° gennaio 2020.

 


[1] Art. 6, c. 1, dello Statuto del CRAL “Possono associarsi al CRAL i Dipendenti di Crédit Agricole FriulAdria, i Dipendenti cessati dal servizio per quiescenza o per altra analoga condizione, il Personale distaccato del Gruppo bancario di appartenenza operante nella stessa nonché il Personale delle altre società del Gruppo Crédit Agricole Italia e Crédit Agricole. Possono inoltre associarsi i membri pro-tempore, fino alla scadenza del rispettivo mandato, degli Organi Amministrativi e di Controllo delle società del Gruppo Crédit Agricole Italia e Crédit Agricole.  Una persona può essere iscritta nello stesso tempo soltanto ad uno dei Cral delle società del Gruppo Crédit Agricole Italia e Crédit Agricole. La qualifica di Associato si acquisisce con il versamento annuale della quota associativa, da effettuare entro il 31 gennaio di ogni anno, stabilita dal Consiglio direttivo.