Regolamento viaggi

Articolo 1

La funzione del Circolo, nell’attività oggetto del presente Regolamento, è unicamente quella di portare a conoscenza degli Associati le varie proposte selezionate e quella di deliberare l’eventuale contributo alla partecipazione.

Ciò posto ne discende che ogni rapporto giuridico derivante dall’adesione alle varie proposte viene ad instaurarsi tra l’aderente ed il proponente (Agenzia Viaggi, Vettore, ecc.).

Il Circolo, pertanto, non può essere considerato responsabile o corresponsabile di alcuna conseguenza derivante dal viaggio o gita in generale.

L’adesione alle proposte, divulgate dal Circolo, implica la conoscenza e l’accettazione integrale del presente Regolamento per tutti i partecipanti.

Articolo 2

La partecipazione è aperta a tutti gli Associati e loro familiari.

Sono considerati familiari il coniuge e i figli conviventi (per figli portatori di handicap senza limiti di età, sino al 26° anno di età per gli altri).

La partecipazione di eventuali altri soggetti potrà essere di volta in volta prevista per ogni singola iniziativa.

Articolo 3

Alle adesioni vengono, di norma, assegnate le seguenti priorità:

  1. 1.    Associati
  2. 2.    Coniuge e figli conviventi
  3. 3.    Altri

In caso di pari priorità è data precedenza a chi non abbia partecipato, nel corso dell’anno, a gite e viaggi di una certa consistenza economica.

Articolo 4

I contributi sono di norma deliberati di volta in volta dal Consiglio Direttivo o, su espressa delega, dal Presidente del Circolo, tenuto conto dell’importo richiesto dalle Agenzie Viaggi e Operatori.

I contributi si aggirano, di norma, nelle seguenti percentuali:

  • non più del 30% agli Associati
  • non più del 20% al coniuge e figli conviventi
  • nessun contributo ad Altri

Il contributo massimo erogabile nell’arco dell’anno per l’Associato singolo sarà pari a € 775,00 e per l’Associato con nucleo familiare sarà di € 1.100,00.

Non sono ammesse altre forme di contributo.

Articolo 5

Nel caso di rinuncia, tassativamente comunicata per iscritto al coordinatore della gita, viene applicata al rinunciatario la penale reclamata dall’Agenzia Viaggi, nonchè la refusione di eventuali altri oneri subiti dal Circolo al riguardo.

Le penali verranno di volta in volta indicate nelle condizioni di ogni viaggio e gita.

 – – –

NB: il Regolamento Viaggi è in fase di rivisitazione. L’art.4 fissa i contributi massimi erogabili, tuttavia i contributi effettivi (significativamente inferiori) e la loro distribuzione per capitoli di spesa, sono di anno in anno rapportati al Documento di Previsione approvato dal Consiglio.