Corso-2: La cucina Ebraica di Venezia (2° di 4 incontri)

SEZIONE: Enogastronomia
il 31/10/2017

Programma

Affina le tue doti in cucina

Corso: la Cucina Ebraica di Venezia

10-31 Ottobre e 7-28 Novembre 2017

In collaborazione con Cucina33 di Pordenone, proponiamo quattro serate per raccontare le feste ebraiche come la  Rosh ha-Shanah, il Capodanno ebraico, Yom Kippur o Giorno del perdono, Tu BiShvat o Capodanno degli Alberi e Hannukkah o Festa delle luci ed ad accompagnarci in questo percorso Annamaria Pellegrino, chef, foodblogger, scrittrice, consulente per Geo&Geo su Rai3 e insegnante presso l’Istituto Alberghiero di Abano Terme. Seguiremo passo passo la realizzazione di ricette dolci e salate della tradizione ebraica veneziana caratteristiche delle festività, come la zucca in agrodolce e crema grezza di zucca, la frittata di bietole e porri, le polpette di pesce, il bortsh, il frisensal,  le burriche o il bollo per citarne alcuni.

Esiste una cultura alimentare ebraica? Dalla Bibbia si apprende che Adamo, il primo uomo, era vegetariano e il permesso di mangiare carne fu dato solo dopo il Diluvio Universale, a patto che l’animale fosse morto, e non per atto casuale, ma per mano dell’uomo. A questa prima regola se ne sono aggiunte molte altre, che sono stabilite dalla Torah, i cinque libri biblici che riportano le norme che si applicano anche a tutti gli aspetti della vita e trasformano l’atto del cibarsi da un atto di semplice sopravvivenza ad un rito sacro, un momento della quotidianità che aiuta a percorrere la via della perfezione. Perché tutto questo? La tavola viene vista come un altare e le regole che normano la preparazione di un pasto, unitamente a tutte le regole che normano la quotidianità, concorrono a costruire una guida per l’esistenza con modelli di comportamento che, se osservati, porteranno alla qedushah, la perfezione, la santità. In particolare, se la tavola corrisponde all’altare, le feste religiose sono fondamentali per la vita ebraica e comportano la preparazione e il consumo di piatti particolari, rispettando un simbolismo che corrisponde alla festa medesima e alla stagionalità.

Con la chef Annamaria Pellegrino, in quattro diversi appuntamenti parleremo proprio delle festività, approfondendo quelle che sono le usanze ed i piatti tipici, con una particolare attenzione alle tradizioni culinarie sviluppatesi nel ghetto di Venezia.

La serata avrà il format dello showcooking: i posti limitati e la disposizione frontale consentiranno di seguire le varie fasi di preparazione e l’interazione con la chef in ogni momento della serata. Seguirà degustazione.

SEDE DEGLI INCONTRI

 L’incontro si svolgerà presso il laboratorio di cucina del negozio Cucina33 a Pordenone –  Borgo Colonna i giorni di martedì 10 e 31 ottobre e 7 e 28 novembre dalle ore 18.30 alle ore 22.00.

QUOTE  INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE PER SERATA

Associati Sezione Enogastr. Associati CRAL Aggregati
partecipanti max 14 € 20,00 € 25,00 € 40,00

  Sarà data la priorità nell’ordine a: iscritti alla Sezione Enogastronomia, Iscritti al Cral FriulAdria, aggregati.

 LA QUOTA COMPRENDE

  • Lezione teorica con format showcooking
  • Cartellina con le ricette che saranno realizzate
  • Possibilità di degustare i piatti a fine lezione con calice di vino

 

ISCRIZIONI:

L’iscrizione all’iniziativa andrà inviata in forma cartacea in busta chiusa alla Sezione Enogastronomia c/a Lodedo Antonio Piazza XX Settembre 19, 3° piano c/o Area Territoriale Imprese e Corporate – Pordenone ENTRO  VENERDI  6 OTTOBRE 2017, martedì 24 ottobre, lunedì 30 ottobre e lunedì 20 novembre.

 LA QUOTA NON COMPRENDE

Tutto quanto non indicato ne “La quota comprende”

REFERENTI:  Pierangela Provedel – 0434/235039 e Lodedo Antonio – 0434/233356