NAPOLI & CASERTA
dal 17/10/2018
al 21/10/2018

NB: Venezia-Napoli in treno e pullman riservato in loco.

TE VOGLIO BENE ASSAJE

Guido Piovene scrisse che la bellezza di Napoli cresce via via che scopre i suoi segreti, finché si giunge a intendere che veramente è questo il più bel golfo della terra. Giorgio Bocca concorda che Napoli adagiata sul golfo è stupenda, ma si chiede se anche questa bellezza non faccia parte della maledizione della città, non faccia parte del prezzo spaventoso che paga per esistere.

Al di là della bellezza del golfo e dei suoi monumenti, denominatore comune di questi commenti, e dello stereotipo circa la difficoltà del vivere quotidiano, Napoli colpisce al cuore il visitatore per il calore della sua gente, la sua vivacità esagerata, il suo modo unico di rapportarsi con la vita, che, qualunque cosa accada, offre numeri da giocare al lotto.

Napoli 1 Napoli 3

1° giorno, mercoledì 17 ottobre 2018: Venezia > Napoli

Ritrovo dei signori partecipanti alla stazione di Venezia-Mestre e partenza con treno Frecciarossa 9407 delle 7h25 con arrivo previsto a Napoli alle 12h33. All’arrivo, trasferimento privato in hotel. Pranzo libero e nel pomeriggio visita guidata della città con la collina del Vomero, Castel Sant’Elmo (ingresso incluso) e la Certosa di San Martino (ingresso incluso). Trasferimento in hotel per la sistemazione nelle camere riservate e cena.

La Certosa di San Martino, monumento nazionale, tra i maggiori complessi monumentali di Napoli, è in assoluto, uno dei più begli esempi di architettura e arte barocca, eretta nel 1325, sulla sommità del colle del Vomero, dal primogenito di Roberto d’Angiò. Alla fine del XVI secolo la Certosa originaria, dedicata a Martino di Tours, fu modificata secondo grandiosi criteri barocchi, principalmente a opera di Cosimo Fanzago.

2° giorno, giovedì 18 ottobre 2018: Napoli

Prima colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita di Posillipo, del parco Vergiliano a Piedigrotta, del lungomare tra Mergellina, via Caracciolo e la Villa Comunale e via Partenope, del Borgo Marinaro e di Castel Dell’Ovo. Nel pomeriggio visita di Piazza Plebiscito e del quartiere di Santa Lucia, con la Galleria Umberto I, il Palazzo Reale (solo esterni) e il Maschio angioino (solo esterni). Visita al Teatro San Carlo (ingresso incluso) e rientro in hotel. In serata, cena in ristorante locale. Pernottamento in hotel.

Il Teatro di San Carlo, teatro lirico, tra i più famosi e prestigiosi al mondo, è il più antico teatro d’opera ancora attivo. Fondato nel 1737, il San Carlo è uno dei più capienti teatri all’italiana, potendo ospitare 1.386 spettatori, tra platea, cinque ordini di palchi, l’ampio palco reale, e il loggione.

Fondato per volontà di Carlo di Borbone e costruito da Giovanni Antonio Medrano e Angelo Carasale, il teatro aprì in occasione dell’onomastico del re, con l’Achille in Sciro di Domenico Sarro e Pietro Metastasio. Nella prima metà del secolo XIX il teatro fu diretto prima da Gioachino Rossini e poi da Gaetano Donizetti.

3° giorno, venerdì 19 ottobre 2018: Napoli > Caserta > Napoli

Prima colazione e cena in hotel. Al mattino trasferimento a Caserta e intera giornata dedicata alla visita della Reggia. Pranzo libero e rientro in hotel nel tardo pomeriggio.

Caserta. La città è nota soprattutto per la sua imponente Reggia Borbonica, che, insieme al Belvedere Reale di San Leucio e all’Acquedotto Carolino del Vanvitelli, è inserita dal 1997 nel patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

Il nome Caserta deriva dal latino Casa Irta, poiché l’antico centro urbano, l’attuale Casertavecchia, sorgeva in posizione elevata rispetto alla pianura circostante.

Nel V secolo a.C. la città si chiamava Calatia ed era popolata dai Sanniti.

Anna, ultima erede degli Acquaviva, e Francesco Caetani VIII duca di Sermoneta, vendettero i possedimenti di Caserta ai Borbone di Napoli. Carlo III pensò di costruirvi una residenza che fosse più lontana dal mare rispetto a Napoli, più sicura quindi in caso di attacco da parte di flotte nemiche.

Il vecchio giardino degli Acquaviva diventò il nucleo principale dell’attuale parco della Reggia, oggi uno dei più grandi parchi urbani del mondo, un parco pieno di fontane scenografiche, cascate, laghi, immensi prati, boschi fitti.

La reggia vanvitelliana, un grandioso complesso di 1.200 stanze, l’ultima grande realizzazione del barocco italiano, fu terminata nel 1845.

Sul finire del XVIII secolo Ferdinando IV fece costruire in località San Leucio una residenza reale con annessa una fabbrica adibita alla produzione di seta pregiata, seta che oggi riveste le pareti del Quirinale, della Casa Bianca e di Buckingham Palace.

4° giorno, sabato 20 ottobre 2018: Napoli

Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita della città, con il Duomo e la cappella di San Gennaro, via San Gregorio Armeno e le botteghe delle statuine dei presepi, Spaccanapoli. Visita alla “Napoli sotterrata”, intrigante percorso che si snoda nel sottosuolo partenopeo tra antichi resti romani, centri di artigianato, mercati e costruzioni di origine greca.

Visita alla Cappella Sansevero con il Cristo Velato (ingresso incluso), il Chiostro di Santa Chiara (ingresso incluso), la Piazza del Gesù Nuovo e l’obelisco dell’Immacolata. Rientro in hotel e successiva cena in ristorante tipico.

Napoli. Il mito vuole la città direttamente fondata dalla sirena Partenope, in fuga sull’isolotto di Megaride con un mortale greco. In effetti sull’isolotto di Megaride esisteva un emporio commerciale greco già da due secoli prima della fondazione, nel VII secolo a.C., della colonia cumana di Partenope. Nel secolo successivo gli abitanti della colonia cominciarono a stabilirsi sulle vicine alture. Questo nuovo insediamento fu presto chiamato Neapolis, la città nuova. Nel 327 a.C. Neapolis venne presa dai Romani, ma conservò la lingua greca almeno fino al II secolo. Da allora conobbe il passaggio dei popoli più diversi, che la arricchirono a dismisura di cultura. Cambiò bandiera un’ultima volta nel 1860, quando il Regno delle Due Sicilie fu conquistato dai Mille di Garibaldi e annesso al Regno d’Italia.

La città che si ammira in superficie è solo uno dei molti volti di Napoli. La storia della città infatti non è che il risultato di una stratificazione archeologica molto antica. Per capire veramente Napoli, bisogna dunque immergersi nel suo sottosuolo, alla scoperta di un’altra città, la Napoli sotterrata.

Alla zona di Piazza San Gaetano corrispondono i due antichi fori di Napoli, uno destinato alle attività religiose e l’altro alla vita civile, i cui centri più importanti sono il Tempio dei Dioscuri e il teatro della città romana. Ancora al di sotto di queste costruzioni, tuttavia, si apre come uno squarcio nel sottosuolo un complesso sistema di cisterne e cunicoli: sono le tracce dell’imperitura presenza greca a Napoli.

5° giorno, domenica 21 ottobre 2018: Napoli > Venezia

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita guidata delle spettacolari catacombe di San Gennaro e a seguire trasferimento per visita al Cimitero delle Fontanelle.

Pranzo libero e nel pomeriggio trasferimento in stazione e partenza con il treno Frecciarossa 9446 delle 16h30 con arrivo previsto a Venezia alle 21h35

Le catacombe di San Gennaro, le più vaste del sud Italia, sono situate sotto uno dei quartieri più popolosi di Napoli, il rione Sanità, e costituiscono una parte importante della storia della città, fortemente intrecciata con quella del suo santo protettore. Nel V secolo le spoglie di San Gennaro furono deposte nella “basilica maior” e da allora, questi luoghi di sepoltura cimiteriale sono diventate meta di pellegrinaggio fino alla fine del IX secolo.

Dimenticate nei secoli, sono state riscoperte in tempi recenti per la loro straordinaria ricchezza e complessità architettonica.

Il Cimitero delle Fontanelle è un ex-ossario che si sviluppa per più di 3000 mq. e contiene i resti di un numero imprecisato di persone. Si trova nel Rione Sanità, uno dei quartieri più ricchi di tradizione di Napoli, ed è noto perché qui si svolgeva il rito delle “anime pezzentelle”, ossia l’adozione e la cura da parte di un napoletano di un determinato cranio di un’anima abbandonata (detta appunto capuzzella) in cambio di protezione.

Ogni angolo e ogni corridoio del Cimitero delle Fontanelle è intriso di storia, aneddoti, leggende e curiosità che aspettano solo di essere ascoltati.

Illegio e Tolmezzo mostre
il 15/09/2018

ILLEGIO (TOLMEZZO)

Visita della mostra “Padri e Figli” e del Museo Carnico delle Arti Popolari “Michele Gortani”

Sabato 15 settembre 2018

 Dal Laocoonte al Romanticismo francese, da Guercino a Rubens, da Tintoretto a Stomer, sessanta capolavori dal IV secolo a. C. al XX secolo raccontano padri e figli nell’amore o in conflitto, fino alla scoperta che anche Dio è Padre.

In un percorso suggestivo di sessanta dipinti e sculture dal quarto secolo a.C. al secolo appena congedato, provenienti da quaranta collezioni d’Europa, riscopriamo cosa significhi per gli esseri umani, così vaghi eppure immensi, diventare padri, e figli, e figlie.

Partenza dai luoghi convenuti e arrivo a Illegio, frazione del Comune di Tolmezzo (UD).

10.00 visita della mostra “Padri e Figli” presso la Casa delle Esposizioni con guida

12.30 pranzo presso il locale “La Buteghe di Pierute” con menù fisso con piatti carnici

15.30 trasferimento a Tolmezzo e visita del Museo Carnico delle Arti Popolari “Michele Gortani”

Rientro in serata

QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE IN EURO
Minimo 20 e massimo 50 partecipanti ASSOCIATI FAMILIARI ASS.* AGGREGATI
(20-50 partecipanti) EURO  37 EURO   37 EURO 55
Quota bambini da 3 a 12 anni compiuti GRATIS EURO  55

*coniuge/convivente more uxorio; figli a carico fino a 26°anno di età; figli disabili senza limiti di età

La quota comprende:

-viaggio in pullman GT riservato, pedaggi inclusi; (possibilità di raggiungere le destinazioni con mezzi propri)

-visite guidate ed ingressi mostra Padri e Figli e Museo Carnico delle Arti Popolari;

-pranzo.

 La quota non comprende:

-gli ingressi non menzionati;

-gli extra di carattere personale e tutto quanto non specificato sotto la voce: la “QUOTA COMPRENDE”.

Penali:

come da regolamento Cral

REFERENTI:  Gianni Avella-tel.  348 4096216   Paolo Picco-tel.344 2518040

ISCRIZIONI  ENTRO  IL   14/08/2018

TUTTI I CRAL C.A. PER LA “FESTA DI FINE ESTATE”
dal 28/09/2018
al 30/09/2018

San Vincenzo – Life Resort Garden Toscana – 28/30 settembre – sabato 29 settembre cabaret con GIACOBAZZI da Zelig

PREZZO INCREDIBILE – ISCRIVITI SUBITO – POSTI LIMITATI

Per la prima volta i CRAL del Gruppo Crédit Agricole Italia parteciperanno tutti insieme ad un evento destinato ai soci ed ai famigliari dei CRAL di Gruppo.

In aggiunta alle opportunità che offre il Resort verranno previste, oltre ad incontri di calcio fra le diverse associazioni – che quest’anno sostituirà il tradizionale “Triangolare” – alcune iniziative proposte dalle Sezioni dei CRAL, quali Ciclismo, Burraco, Escursionismo, Fotagrafia, Pesca sportiva, Tennis, Turismo in bici, Nautica, Golf, Motociclismo per le quali è necessario dare la preventiva adesione: le attività verranno realizzate al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti (che saranno successivamente contattati dal coordinatore dell’iniziativa).

Il Life Resort Garden Toscana, collocato in un parco di 14 ettari, offre strutture sportive, 3 ristoranti, 4 bar e l’accesso gratuito alle 2 piscine e alla spiaggia di sabbia privata, a 400 metri di distanza.

Il nuovissimo centro benessere si estende su una superficie di 700 m² con sauna finlandese, bagno turco, bagno mediterraneo, area relax del sale, cascata di ghiaccio, piscina con getti e lame d’acqua e lettini idromassaggio. A disposizione degli ospiti anche 5 cabine trattamenti tra cui 1 per coppia, 1 per estetica e 1 lettino hot sand, water paradise, 2 docce a soffione ed area relax con angolo tisaneria.

Gli impianti sportivi includono un centro fitness, campi da bocce e basket, 12 campi da tennis e da pallavolo e due campi da calcio a 5. La spiaggia interamente attrezzata è raggiungibile tramite un sentiero e vanta un campo da beach volley e uno staff di animatori. Il Life Resort Garden Toscana è situato a 4 km dal centro di San Vincenzo, ricco di negozi e caffetterie, e a 40 minuti d’auto da Grosseto.

Situato a San Vincenzo, antica terra etrusca, circondata da un territorio ricco sia dal punto di vista enogastronomico che culturale, è inserito in un contesto ineguagliabile, immerso in un giardino di 14 ettari caratterizzato dalla ricca vegetazione mediterranea. La posizione e la completezza dei servizi lo rendono la meta ideale per una vacanza all’insegna del relax, dello sport e del divertimento per tutti.

SISTEMAZIONE

430 camere, tutte dotate di servizi, aria condizionata, ventilatore a pale, cassetta di sicurezza, minifrigo, patio o terrazzino attrezzato. Si distinguono in Classic per 2/4 persone (le quadruple con divano letto a castello) e Family Room costituite da camera matrimoniale, camera con 2 letti singoli e servizi in comune.

INFORMAZIONE SPIAGGIA

A circa 400 metri, lunghissima spiaggia di sabbia con alcuni punti con scogli piatti, comodamente raggiungibile attraverso il sottopasso interno al villaggio e la pineta tipica per il litorale tirrenico. È attrezzata con ombrelloni e lettini, inclusi nella tessera club. Possibilità noleggio teli mare.

SERVIZI

3 Ristoranti, 3 bar, di cui uno in piazzetta e uno in pineta, in prossimità della spiaggia, bazar, teatro coperto con capienza fino a 800 posti; 3 sale conferenze modulabili fino a 500 posti, parcheggio interno non custodito. 2 piscine, di cui una per i bambini, 16 campi da tennis in terra battuta, palestra attrezzata TECNOGYM®, percorso vita in pineta, calcetto, basket, pallavolo, beach volley e beach tennis, bocce e ping pong. In spiaggia: canoe, vela, winsurf, tavole da SUP. Wi-Fi: connessione gratuita nella aree coperte dal servizio (massimo 3 utenze per camera).

SERVIZI A PAGAMENTO

Baby sitting, sala giochi particolarmente attrezzata con ad esempio uno dei più famosi minigolf tridimensionali d’Europa, bowling, pista indoor di auto e moto elettriche per bimbi; utilizzo dei campi e delle attrezzature sportive (ad esclusione di quanto compreso nella tessera club) corsi sportivi collettivi e individuali, noleggio mountain bike.

CENTRO BENESSERE

un’area di 700 mq con sauna finlandese, bagno turco, bagno mediterraneo, area relax del sale, cascata di ghiaccio, piscina con getti e lame d’acqua e lettini idromassaggio. A disposizione degli ospiti anche 5 cabine trattamenti tra cui 1 per coppia, 1 per estetica e 1 lettino hot sand, water paradise, 2 docce a soffione ed area relax con angolo tisaneria.

RISTORAZIONE

Presso il ristorante centrale Garden servizio a buffet con acqua naturale e gasata e vino della casa inclusi ai pasti. Menù comprendente piatti della cucina mediterranea e della cucina internazionale rivisti in versione fusion, piatti preparati con le antiche ricette locali e italiane; pasticceria fresca ogni giorno. Inoltre, su prenotazione e a pagamento, ristorante “La Piazzetta” per pasti leggeri e “La Pineta”, vicino alla spiaggia, Dove potete trovare piatti light, gustosi e grigliate miste. È prevista una zona dedicata nel ristorante per i Ragazzi. Biberoneria (facoltativa, a pagamento): spazio attrezzato per la preparazione delle pappe a cura della mamme. All’orario dei pasti sono forniti alimenti base quali brodo vegetale, brodo di carne, carne e pesce al vapore, prosciutto cotto, formaggini. Le mamme potranno integrare con i loro prodotti. Non sono forniti omogeneizzati e prodotti specifici per l’infanzia.

ANIMAZIONE E ATTIVITA’ SPORTIVE

Animazione diurna con giochi, tornei e corsi collettivi di tutti gli sport praticati; alla sera presso l’imponente teatro coperto da oltre 800 posti andrà in scena il corpo di ballo del Garden Toscana. Inoltre musical, spettacoli di varietà, international cabaret, piano bar, live music, dj set e feste. Infant Club per i bambini dai 6 ai 23 mesi, le nostre animatrici si prenderanno cura di loro coccolandoli, proponendo giochi stimolanti per la prima infanzia e momenti all’aria aperta. Chicco Club e Baby Club offrono per bambini dai 2 ai 4 anni assistenza ed attività ludiche in area riservata. Kids e Mini Club per bambini dai 5 ai 10 anni con animazione, tanti giochi, sport e servizio di ristorazione con menù dedicato ai bambini. Young Club e Boys & Girls 11/17 anni, per una vacanza all’insegna del divertimento con feste in spiaggia, tornei, numerose attività da condividere con nuovi amici. Un’atmosfera giovane e coinvolgente, sotto l’occhio attento dell’equipe.

 TESSERA CLUB

Include: un ombrellone e 2 lettini presso la spiaggia (ad esaurimento), una prova gratuita collettiva di vela, canoa e windsurf, un torneo sportivo a settimana animazione diurna e serale per adulti e bambini, utilizzo campo da tennis per un’ora al giorno per camera, secondo disponibilità.

 

PROPOSTE PER ESCURSIONI FACOLTATIVE PER LA MATTINATA DEL 29/09, CON RIENTRO PER L’ORARIO DEL PRANZO PREVISTO IN HOTEL

PISA: QUOTA A PARTIRE DA EURO 25,00 PER PERSONA – PREZZO CALCOLATO SULLA BASE DI 25 PERSONE ADERENTI

Toscana Week-end in settembre-2

L’itinerario include la Piazza dei Miracoli con ingressi a Battistero, Camposanto e Cattedrale (auricolari obbligatori per la cattedrale ma utilizzabili per tutto il tour, altrimenti: spiegazione della cattedrale dall’esterno e tempo libero all’interno senza guida).

Importante: dal parcheggio bus alla Piazza dei Miracoli la distanza è di circa 1 km.

 

 

 

VOLTERRA: QUOTA A PARTIRE DA EURO 25,00 PER PERSONA – PREZZO CALCOLATO SULLA BASE DI 25 PERSONE ADERENTI

Toscana Week-end in settembre-3

Itinerario di soli esterni con eventuale visita a un laboratorio di alabastro, massimo 2 ore.

La visita guidata spazierà dall’antichità etrusca fino all’età moderna e vi farà conoscere i monumenti più importanti legati alle diverse epoche

 

 

VISITA CANTINA: QUOTA A PARTIRE DA EURO 30,00 PER PERSONA – PREZZO CALCOLATO SULLA BASE DI 25 PERSONE ADERENTI

Immagine1

Visita guidata della cantina di Castiglione della Pescaia, Cantina Le Mortelle  http://www.antinori.it/it/passione-in-evoluzione/le-mortelle con degustazione inclusa.

La guida incontrerò i clienti direttamente a Castiglione della Pescaia e poi il gruppo procederà da solo per la degustazione.