Il ventennale del Gruppo Montagna: 17 settembre 2017

SEZIONE: Montagna

Ventennale

Un tratto di storia con le parole del Presidente

Benvenuti a tutti quelli che hanno sfidato il tempo per essere con noi a festeggiare i Vent’anni di attività ufficiale del GM- (del tempo dopo che l’abbiamo vinta noi per 2 volte ultimamente).
Peccato per il programma che avevamo preparato specialmente per i più piccoli !!
Comunque grazie al tendone degli Alpini possiamo passare alcune ore in compagnia ripercorrendo per sommi capi la strada fatta fin qui dal Gruppo.  Alcuni momenti di questa lunga avventura,  scorreranno  sul “quasi” schermo qui presente e  potrete farvi un’idea e riconoscerVi.
I filmati sono opera del ns/ Federico Fellini FURLAN PAOLO che merita un grazie particolare da tutti noi soci e amici del Gruppo.
Questa giornata è  salva grazie a questo tendone,  all’esibizione del Coro Livenza, al famoso RANCIO degli Alpini  e all’allegria  e alle chiacchierata  fra amici durate il pranzo!!!

E veniamo alla nostra storia iniziata appunto 20 anni fa.
Mi scuserete  per le inesattezze o dimenticanze – Non sono certamente volute.
Sono tanti coloro che hanno fatto grande questo GRUPPO e tante le camminate fatte insieme.

Allora c’era la Bca POP di PN e nasceva l’ USA con le sue attività sportive !!
Alcuni colleghi amanti della Montagna già si ritrovavano la domenica per una camminata.
Poi il Mitico PIERO FALCON con Ciot – Bianchini il  (“Messner” della compagnia) – Orefice, e purtroppo per brevissimo periodo Silvio Poletto che oggi abbiamo “raccomandato al Signore delle Cime di lasciarlo andare per le Sue Montagne” hanno costituito  lo ZOCCOLO DURO del Gruppo Montagna.
Hanno successivamente contribuito ad arricchire l’attività del GRUPPO Morassut  -Brusadin – Del Bel  Belluz – Zanetti.
Iniziare è sempre il momento più difficile e trovare appassionati per la montagna, oggi lo è ancora di più. Pertanto agli albori non c’erano tanti iscritti e pochi  partecipanti.  Le uscite con 12/15 presenze erano  un successo. Bisogna dire che le proposte erano a misura dei VERI Montanari e non sempre alla portata di normali camminatori.

Le trasformazioni societarie della Banca, passata da Banca Popolare di Pordenone a Banca FriulAdria, poi entrata nel Gruppo Intesa ed ora in Crédit Agricole, hanno portato pochi cambiamenti, perché i vertici aziendali ci hanno sempre sostenuto.  Ora anche il ns. Gruppo è rientrato in modo organico come sezione Montagna all’interno del CRAL aziendale, come tutti gli altri gruppi sportivi.

Al termine di tutti questi cambiamenti e dopo il passaggio “quasi di sfuggita” di alcuni colleghi il Direttivo è ora sulle spalle di MAURO MARIO l’esperto di tutte le Montagna di casa Friuli nonché GRANDE AMICO degli ALPINI, della ns/ REGINA PAULETTO e di BELFIO (solo di nome) che fa funzionare al nostro interno la tecnologia perché oggi senza quella non si vive e si è aggiunto Rinaldo Bassani suggeritore di nuove mete.

E poi ci sono io l’INDEGNO PRESIDENTE per tira dritto per la sua strada (e che qualche volta si perde..).
Il nuovo corso è incominciato col proporre uscite più alla portata di tutti, lasciando tempo anche per la COMPAGNIA ed il gusto dello STARE INSIEME – PRIMA DORANTE E DOPO.
Ora siamo ben 128 iscritti e possiamo vantare la partecipazione costante di 5/6 validi AMICI SIMPATIZZANTI che ci aiutano nell’organizzare gli eventi.
In PROGRAMMA ogni anno ci sono 20 uscite, se ne fanno 16/17 causa il maltempo o poca presenza, ma con una partecipazione media annua di oltre 320 persone!

Abbiamo ampliato i ns/orizzonti: abbiamo raggiunto l’ETNA, la SARDEGNA, il GRAN SASSO, l’Isola d’ELBA, l’isola Del GIGLIO, di CAPRAIA, AMALFI sul Sentiero degli dei. Non abbiamo trascurato  le NOSTRE MONTAGNE, anche quelle poco note dal lato turistico, del Friuli e del Veneto.
E ogni anno inseriamo nel programma alcune ciaspolate, di cui una NOTTURNA. Ci sono anche  la FORTAIADA del 25/aprile, la CASTAGNATA, la cosìdetta AUTOGESTITA  ed il PRANZO di CHIUSURA. ( per questi appuntamenti entrano in gioco i ns/ AMICI ALPINI –tramite l’homo montium MAURO – perché il più delle volte per questi appuntamenti usufruiamo delle loro baite che non mancano di nulla) .

Da qualche anno abbiamo istituito il CAFFE’ del MATTINO cioè l’incontro di tutti i partecipanti prima di arrivare al punto di partenza dell’escursione.
Ed abbiamo instituito alla fine della stessa, il TERZO TEMPO -tipico dei Ragbysti-, cioè lo stare insieme, dopo la faticaccia fatta, davanti ad un bicchiere di birra … e non solo, per raccontarci le impressioni della giornata.
E qui mi viene in mente il buon FALCON quando alla fine della gita si tornava alle macchine, apriva il cofano e uscivano tavolino bottiglia di vino (non sempre ottimo) una torta e ci si salutava così. La torta era della Costantina ed il ricavato a fine anno andava a dei Missionari di sua conoscenza in Africa.

INFINE se a qualcuno venisse la voglia di aggregarsi al nostro GRUPPO sappia che noi non sfidiamo la Montagna ma godiamo delle bellezze che offre e ci andiamo per recuperare quella sana fatica fisica che oggi giorno è quasi scomparsa nel nostro vivere quotidiano. Ci andiamo per contemplare e vivere a contatto con la Natura, in luoghi spesso ai più sconosciuti.
Quante volte ho sentito al termine della giornata i compagni dire che è stata dura ma contenti di esserci stati.
Ma, credetemi,  la più grande soddisfazione è per chi ha organizzato il tutto! Per cui io, ringrazio Voi!
Questo è oggi il Gruppo Montagna: persone unite nell’avventura, che godono della bellezza delle montagne, che si aiutano nella fatica e che  ridono  quando alla fine  brindano con una birra.

Roberto Colavitti